Il mortaio e la vanagloria dei saccenti

Buongiorno a tutti i miei affezionati elettori e a tutti quelli che per la prima volta oggi si avventurano fra le pagine di questo mio blog personalissimo.

Sapete, questa notte ho dormito pochino e mentre rimuginavo sui miei pensieri m’è tornato alla mente un fatto curioso che ha come protagonista un mortaio.

Mi ricordo che nel tempo in cui abitavo a Firenze, prima del mio trasferimento definitivo a Roma, c’era una donnetta già in là con gli anni che voleva comprare un bel mortaio. Non riusciva a trovarne uno che soddisfacesse i suoi bisogni così chiese a diversi marmisti assai conosciuti di realizzargliene uno su misura. Oh, si rifiutarono tutti dicendole che era un lavoro di poca cosa e che non si sarebbero ribassati a fare un’opera così vile. A sberleffo le dissero di rivolgersi a me e io mi presi a cuore la faccenda. Un po’ per rivalsa della povera donnetta disperata e un po’ per far rabbia a tutti quei vanagloriosi, mi misi subito al lavoro e con un blocchetto di marmo di Carrara avanzato da una scultura, realizzai un mortaio finemente cesellato.

Non è per esser vanitosi ma mi venne proprio bene tanto che ne vado orgoglioso anche adesso a distanza di secoli.

Non volli alcuna ricompensa in danaro ma proposi alla donna di rivolgersi agli stessi marmisti contattati in precedenza per farsi fare un pestello adeguato. Quelli rimasero tanto scioccati da veder cosa si’ mirabile che non osarono realizzare alcunché. Non osavano nemmeno immaginarsi di potermi sfidare con un pestello…. Erano loro non all’altezza della commissione della donnetta, non al contrario come sostenevano presuntuosi.

Mi son divertito anch’io a far scendere dal piedistallo i vanagloriosi, che vi credete? Mi sarei alzato anche di notte per ridimensionare la loro immeritata spocchia da grandi artisti.

001 mortai genovesi

Oh, la foto che ho messo non ha tanto a che vedere con il mortaio che realizzai se non il marmo adoperato: quello di Carrara. Questi mortai vengono  realizzati dalla Nuova Marmotecnica di Giordano Baudoni Waldo a Avenza, provincia di Massa-Carrara. Se desiderare vedere gli altri preziosi lavori dell’azienda visitate il sito http://www.marmotecnica.com/

Il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta invitandovi ad andare a vedere le Cave di Carrara dalle quali ho prelevato anche il marmo per far quel mirabile mortaio.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...