Vai al contenuto

Vita agiata, poca arte

Mi sono svegliato all’alba e mi sono immerso subito per le strade fiorentine…in cerca di cosa, ancora non l’ho capito. Ai miei tempi Firenze era tutta diversa da quella che conoscete voi e non era così sicura. Passeggiare per le sue strade non era cosa da farsi, soprattutto durante la notte. Gli omicidi erano all’ordine del giorno così come le scorribande.

Tutt’altra vita adesso ma chissà, forse le comodità dei tempi moderni e lo stile di vita contemporaneo è deleterio per l’arte e tutto ciò che gli gravita attorno.

233

 Se da’ prim’anni aperto un lento e poco
ardor distrugge in breve un verde core,
che farà, chiuso po’ da l’ultim’ore,
d’un più volte arso un insaziabil foco?
Se ‘l corso di più tempo dà men loco
a la vita, a le forze e al valore,
che farà a quel che per natura muore
l’incendio arroto d’amoroso gioco?
Farà quel che di me s’aspetta farsi:
cenere al vento sì pietoso e fero,
c’a’ fastidiosi vermi il corpo furi.
Se, verde, in picciol foco i’ piansi e arsi,
che, più secco ora in un sì grande, spero
che l’alma al corpo lungo tempo duri?

images

2 Comments »

  1. E hai ragione Michelangelo, lo stile di vita contemporaneo è deleterio per l’arte…in tutti i sensi.

    Ps. Se non ti ho letto ultimamente è perché ho avuto parecchio da fare, ma sempre disposta ad un bicchierino o accapigliarci in senso costruttivo 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi a michelangelobuonarrotiscultore.com Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: