Il vizio di megalomania di Giulio II

Me lo ricordo come fosse oggi: era il marzo del 1505 quando Giulio II mi chiamò al suo cospetto. Aveva in mente una nuova commissione da affidarmi. Ancora non sapevo che sarebbe stato l’inizio della mia fine. Già, proprio così: il monumentale complesso che avrebbe ospitato in futuro le spoglie del medesimo pontefice passato a miglior vita m’ha logorato il corpo e lo spirito più di quanto mi sarei mai immaginato.

Giulio II era un megalomane e sapeva benissimo che per realizzare i suoi progetti grandiosi nessun artista lo avrebbe fatto meglio di me!

Nessuno aveva mai ideato un progetto così elaborato e gigantesco per una tomba papale. Aveva una composizione piramidale divisa su tre piani differenti. Quaranta statue e innumerevoli fregi e ornamento avrebbero reso quest’opera maestosa. Avrebbe occupato un’area di settanta metri quadrati ed era destinata a essere posizionata nella nuova Basilica di San Pietro in costruzione. Sapete dove esattamente? Sopra la tomba di San Pietro. Ve l’ho detto: Giulio II aveva un culto della personalità formidabile e non voleva essere da meno di San Pietro prendendo il posto che sarebbe stato destinato poi all’altare maggiore.

Le cose andarono in modo diverso però. Il Papa non aveva abbastanza danari per pagare un’impresa titanica simile. L’edificazione della basilica vaticana era un pozzo a sperdere e in più bisognava finanziare la guerra per la conquista dei territori bolognesi. Giulio II poi morì e il pontefice che gli successe non aveva affatto intenzione di spendere per realizzare il mausoleo di un suo predecessore più guerriero che padre della cristianità.

Il progetto fu ridimensionato innumerevoli volte fino a essere ridotto all’osso. Tutt’oggi potete guardare com’è diventato con i vostri occhi presso la chiesa di San Pietro in Vincoli a Roma. Ma questa tomba appoggiata alla parete poco ha a che fare con il progetto primordiale, ve lo garantisco.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti che alla fine, guardando il suo Mosè si dice fra sé e sé che tanto tribolare qualche frutto l’ha dato!

IMG_20151008_181731

IMG_20151008_181638

IMG_20151008_181647

IMG_20151008_181703

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...