Vai al contenuto
Annunci

Il male del secolo

Il male del secono non è la depressione come spesso leggo: è la solitudine. Siamo sempre più connessi e in apparenza non c’è stato mai un momento come questo, con tanti mezzi a disposizione per relazionarsi con gli altri.

La realtà è ben diversa dall’apparenza: sempre più isolati e distanti gli uni dagli altri. Ci vogliono soli perchè soli siamo più fragili e quindi più manovrabili.

Ricercare un po’ di spazio per sè stessi è più che lecito. Indispensabile per elaborare idee, per mettere a punto progetti e per trovare un po’ di quiete pure per i pensieri più tormentati. Tuttavia quando lo stare da soli non è voluto nè cercato ed è costante diventa una piaga che logora poco a poco come fa la fiamma con la candela.

Guardatevi attorno per connettervi davvero con chi volete vicino ma senza nessun tipo di tecnologia. Il vostro Michelangelo Buonarroti che stasera è in vena di riflessioni.

11129209_935095263196846_4457806845496178974_n.jpg

 

Annunci

3 Comments »

  1. Caro Michelangelo, io “adoro” la solitudine e in questo periodo, essere sola, pensare solo a me stessa, occuparmi solo delle cose che mi danno piacere, è veramente un grande privilegio, dopo aver dedicato tutta la mia vita precedente agli altri e in mezzo agli altri.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: