Vai al contenuto

Categoria: poesia

Tu sei legno e fuoco

Di te me veggo e di lontan mi chiamoper appressarm’al ciel dond’io derivo,e per le spezie all’esca a te arrivo,come pesce per fil tirato all’amo.    E perc’un cor fra dua fa […]

Come può amarmi se non ama sè stesso

Vi sembrerà strano che il titolo sia declinato al maschile mentre i versi a seguire sembrano riferirsi a una donna. Vi svelo un mistero che forse già conoscete. In origine […]

Legato e stretto ma libero e sciolto

Chi è quel che per forza a te mi mena,oilmè, oilmè, oilmè,legato e stretto, e son libero e sciolto?    Se tu incateni altrui senza catena,e senza mane o braccia m’hai raccolto,chi […]

Per voi sol nacque

  La nuova alta beltà che ‘n ciel terreiunica, non c’al mondo iniquo e fello(suo nome dal sinistro braccio tielloil vulgo, cieco a non adorar lei),    per voi sol nacque; e far […]

Quell’interno ardore

 Perché sì tardi e perché non più spessocon ferma fede quell’interno ardoreche mi lieva di terra e porta ‘l coredove per suo virtù non gli è concesso?    Forse c’ogn’ intervallo n’è […]

Quanta dolcezza…

Quanta dolcezza al cor per gli occhi portaquel che ’n un punto el tempo e morte fura!Che è questo però che mi confortae negli affanni cresce e sempre dura.Amor, come […]

Fatti vedere in ogni loco

Deh fammiti vedere in ogni loco!    Se da mortal bellezza arder mi sento,appresso al tuo mi sarà foco ispento,e io nel tuo sarò, com’ero, in foco.    Signor mie caro, i’ te sol […]