Vai al contenuto

Categoria: poesie

Che poss’io più? che debb’io?

Che fie di me? che vo’ tu far di nuovod’un arso legno e d’un afflitto core?    Dimmelo un poco, Amore,acciò che io sappi in che stato io mi truovo.    Gli anni del […]

I sonetti che facevo leggere al Vasari

Come sapete mi piaceva scrivere versi… ne composi tanti ma solo dopo diversi anni dalla mia morte vennero pubblicati da mio nipote Lionardo. Lui non si limitò ahimè a pubblicarli […]

Crudel pietate e spietata mercede

Ben doverrieno al sospirar mie tantoesser secco oramai le fonti e ‘ fiumi,s’i’ non gli rinfrescassi col mie pianto.    Così talvolta i nostri etterni lumi,l’un caldo e l’altro freddo ne ristora,acciò […]

Il tempo ogni beltà distrugge

Che fie doppo molt’anni di costei,Amor, se ‘l tempo ogni beltà distrugge?    Fama di lei; e anche questa fuggee vola e manca più ch’i’ non vorrei. Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti

Una poesia in divenire ma non solo…

Il foglio che vedete a seguire appartiene al grande archivio di Casa Buonarroti. Si tratta dell’abbozzo di un componimento poetico che tracciai nero su bianco prima di apportare qualche modifica […]

La pace che non hai, altrui prometti

Condotto da molt’anni all’ultim’ore,tardi conosco, o mondo, i tuo diletti:la pace che non hai altrui promettie quel riposo c’anzi al nascer muore.    La vergogna e ‘l timoredegli anni, c’or prescriveil ciel, […]

Il montar cresce, e ‘l mie valore scema

A l’alta tuo lucente dïademaper la strada erta e lunga,non è, donna, chi giunga,s’umiltà non v’aggiungi e cortesia:il montar cresce, e ‘l mie valore scema,e la lena mi manca a […]

Ben ama chi ben arde

In quel medesmo tempo ch’io v’adoro,la memoria del mie stato infelicenel pensier mi ritorna, e piange e dice:ben ama chi ben arde, ov’io dimoro.    Però che scudo fo di tutti loro… […]