Vai al contenuto

Tag: Macel de’ Corvi

Il notaio e l’inventario

Il giorno dopo la mia morte, il 19 febbraio del 1564, arrivò il notaio per fare l'inventario di tutto quello che c'era in casa...

Come un esule fiorentino

C’è chi sostiene che a Roma alla fine dei conti mi sentii sempre un po’ un esule fiorentino e chissà, forse fu davvero così. Ricco, ricchissimo ma scelsi di abitare […]