Vai al contenuto

Tag: considerazioni

Giacobbe, Giuseppe e Maria

La lunetta che vedete a seguire è quella che chiude il ciclo degli antenati di Cristo e non a caso la affrescai sopra la parete dove c’è la porta d’ingresso. […]

Se il corpo dopo vive

 S’è ver, com’è, che dopo il corpo viva, da quel disciolta, c’a mal grado regge sol per divina legge, l’alma e non prima, allor sol è beata; po’ che per […]

Cosa l’uomo è capace di fare

Senza avere visto la Cappella Sistina non è possibile formarsi un’idea apprezzabile di cosa un uomo sia in grado di ottenere, scriveva Goethe un po’ di tempo fa. In effetti […]

Il Vasari e le sue descrizioni lusinghiere

Il Vasari nutriva una grande ammirazione per me e per i miei lavori. Nelle sue vite mi dedicò parole lusinghiere descrivendo le opere principali trasportato dal sentimento più che dal […]

Terreni a mezzadro e case da affittare

Come in passato vi ho raccontato a più riprese, mio padre e i miei fratelli erano sempre pronti a chiedermi palanche. Ogni scusa era buona per scrivermi una lettera che […]

Gli occhi miei son quegli

Stamani mi sono svegliato romantico, forse è il cielo cupo che sembra promettere pioggia che scava nei ricordi e riporta a galla la parte più tenera di me. Che ne […]

Marcello Venusti e la copia del Giudizio

Il cardinale Alessandro Farnese desiderava arricchire la collezione di famiglia con una bella copia del mio Giudizio Universale in formato ridotto. Si rivolse così a Marcello Venusti che nel 1549 lo […]

Alzo il pensier con l’alie

  Di te con teco, Amor, molt’anni sono nutrito ho l’alma e, se non tutto, in parte il corpo ancora; e con mirabil arte con la speme il desir m’ha fatto […]

Le immortalissime opere

“Però, come nel principio dissi, il Cielo per esempio nella vita, ne’ costumi e nelle opere l’ha qua giù mandato, acciò che quegli che riguardano in lui, possino imitandolo, accostarsi […]

Morto si, zitto no

Come sapete la morte mi prese parecchio tempo fa. C’avevo sempre un sacco di lavori da finire, era pure un festoso martedì di carnevale ma niente, non volle sapere nulla […]

Contese da vicini di casa

Era il 13 aprile del 1518 quando Massimo Grati mi scrisse questa lettera da Camaiore, cittadina confinante con Pietrasanta. Le due città tanto d’accordo non son mai andate ma è […]

Palazzo Strozzi: il Cinquecento a Firenze

Dopo la gustosa esposizione celebrativa di Bill Viola, a Palazzo Strozzi c’è gran fermento per la mostra di prossima apertura: Il Cinquecento a Firenze. Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna. A […]

Gioele

Gioele è uno dei profeti che decisi di affrescare nella volta della Cappella Sistina nel 1509. Si trova al lato del riquadro dell’Ebbrezza di Noè, proprio al di sotto del grande […]

La morte vi libera dall’amore?

   – Beati voi che su nel ciel godete le lacrime che ‘l mondo non ristora, favvi amor forza ancora, o pur per morte liberi ne siete? – La nostra etterna […]

Via de’ marmi sudici

Con i nomi delle strade e delle piazze a Firenze si son proprio divertiti. Ce ne sono per tutti i gusti e ogni vicolo o vicoletto ricorda qualcosa di particolare […]